Scansione

Cattura le forme

Descrizione

Nel processo creativo è previsto anche il “reverse engineering”;  in questo caso il punto di partenza è la materia che viene acquisita digitalmente attraverso l’utilizzo di scanner 3D trasformandola in modello tridimensionale che potrà essere modificato, studiato, ottimizzato e riprodotto.

Cosa serve

Per poter effettuare una scansione è necessario fornire l’oggetto originarioIn caso di oggetti troppo lucidi o riflettenti sarà necessario applicare una vernice removibile opaca o rivestire con nastro adesivo quest’ultimo.

       Potenzialità

  • acquisizione rapida del modello
  • prezzo ridotto rispetto alla modellazione
  • ottima resa digitale di oggetti organici
  • oggetti fino a 3m di grandezza

Scansione laser con piano rotante

Lo scanner laser rotativo a triangolazione 3D si serve della proiezione di due laser che puntando sull’oggetto, in rotazione su una piattaforma girevole, ne catturano la geometria e la struttura.

Attrezzatura

Volume di scansione: (Ø) 250 x (H) 205 mm
Risoluzione spaziale: 0,5 mm
Tempo di scansione (configurabile): 2-8 min
Passi per giro: 1600 max
Peso massimo supportato: 3 Kg

Scansione con infrarossi e fotografia

Gli scanner manuali a infrarossi sono di facile utilizzo e di immediato riscontro digitale, ideali per rilievi di geometrie organiche anche di grande formato. Agevoli al trasporto anche per scansioni non in laboratorio.

Attrezzatura

Volume di scansione: Min. 0,2 x 0,2 x 0,2m / Max. 3 x 3 x 3m
Risoluzione: 640 (W) x 480 pixel (H)
Risoluzione a colori: 1920 (W) x 1080 (H) pixel
Intervallo di scansione: 0,2 – 1,6 m
Risoluzione spaziale x / y per 0,5 m: 0,9 millimetri
Risoluzione di profondità a 0,5 m: 1mm

Richiedi info o un preventivo richiedi